BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

MEETING NEW YORK/ Un coro gospel in mezzo a Manhattan...

Pubblicazione:

New York Encounter  New York Encounter

New York City, sunday morning, domenica mattina. A due passi dal Madison Square Garden, a un’occhiata dall’Empire State Building, nel  freddo e nel ghiaccio che attanagliano la città da settimane, si celebra una Messa. Niente di speciale, detto cosi.

New York è una metropoli di tradizione Cattolica e di chiese ce ne sono (quasi) a ogni angolo. Niente di speciale se non si trattasse della Messa del New York Encounter, quell’esplosione di bellezza (fatta di tutto quel che può esistere in una vita vera) che sta agitandosi questo weekend nel cuore della Grande Mela.

Sul palco, ancora tutto vestito della scenografia dell’Annuncio a Maria presentato la sera di Sabato (una casa - cosa c’e’ di piu’ accogliente di una casa?), una combinazione unica: un Vescovo da Santiago del Cile, una dozzina di sacerdoti provenienti da vari states e paesi, un coro Gospel.

Il Vescovo è Sua Eccellenza Fernando Chomali, Ausiliare di Santiago del Cile. I sacerdoti sono amici di Comunione e Liberazione. Il coro, quello della Parrocchia di San Carlo Borromeo, Harlem. Tutti qui per il New York Encounter. Non in una chiesa. Siamo all’Hammerstein Ballroom, teatro prestigioso e storico.
La “casa” è lì, sull’immenso palco, l’altare al centro, i sacerdoti sulla destra e il coro a sinistra.


  PAG. SUCC. >