BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Esteri

CASO BATTISTI/ Il ministro Cardozo: condivido il no di Lula all'estradizione. Le contromosse di Frattini e Alfano

cesarebattisti_R400.jpg(Foto)


Su questa linea anche il premier portoghese: "Tra l'Unione europea e il Brasile esiste un rapporto strategico nato nel 2007 durante un vertice Brasile-Ue. Un rapporto che verrà approfondito. Per questo, non credo che questa decisione possa modificare tale rapporto".

Intanto, su istruzioni del ministro degli Esteri, Franco Frattini, il segretario generale della Farnesina, ambasciatore Giampiero Massolo, ha convocato l'ambasciatore della Repubblica federativa del Brasile, Adhemar Gabriel Bahadina, per esprimere la "sorpresa e il rammarico" per la decisione del ministero delle Giustizia brasiliano di accogliere il ricorso di Cesare Battisti.

Il ministro della Giustizia Angelino Alfano telefonerà nelle prossime ore al ministro della Giustizia brasiliano Tarso Genro per la concessione dello status di rifugiato politico a Cesare Battisti.

© Riproduzione Riservata.