BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Esteri

SAKINEH/ Il figlio: è colpevole, ma non lapidatela

Sakineh_StriscioneR400.jpg(Foto)

 

«Mia madre è colpevole - ha ammesso Sajjad - ma voglio che la sentenza di morte sia revocata, e che la pena sia commutata». Sempre ieri la donna ha dato mandato di citare in giudizio i due reporter della rivista tedesca Bild am Sonntag autori di una lunga intervista al suo ex-avvocato, Mohammad Mostafai, che da tre anni si batte contro la sua lapidazione. Secondo Sakineh, i giornalisti avrebbero disonorato lei e il suo Paese. La vicenda, in rapida evoluzione, potrebbe essere ad un punto di svolta.

© Riproduzione Riservata.