BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

ISABELLE CARO/ Si è suicidata la madre della modella morta di anoressia

Pubblicazione:giovedì 20 gennaio 2011

Isabel Caro, foto Ansa Isabel Caro, foto Ansa

ISABELLE CARO SUICIDIO MADRE - Si era uccisa la settimana scorsa, ma il marito ha diffuso la notizia solo oggi. Marie Caro, madre della fotomodella Isabelle Caro morta recente di anoressia a 28 anni, si è suicidata. "Non ha retto al dolore e al tremendo rimorso" ha detto l'uomo. Si sentiva incolpa "per averla fatta ricoverare, perché Isabelle non voleva andare in quell'ospedale".

Intervistato da un quotidiano svizzero, Christian caro ha poi detto: "Si è tolta la vita la settimana scorsa, non riusciva a farsi una ragione della morte di Isabelle, si addossava colpe terribili, in particolare perché aveva consentito che la figlia venisse ricoverata. Insieme avevamo progettato una cappella per lei, adesso diventerà la tomba per mia moglie e mia figlia". Isabel Caro soffriva di anoressia da quando aveva 13 anni. Dopo la sua morte, il padre aveva sporto denuncia: "Ci avevano detto che le avrebbero fatto delle analisi, ma che c'era bisogno di sedarla. Chiunque, nelle condizioni di Isabelle, non avrebbe dovuto essere sedato, ogni medico dovrebbe saperlo".


CLICCA SUL PULSANTE QUI SOTTO PER LEGGERE DELLA MORTE DELLA MADRE DI ISABELLE CARO


  PAG. SUCC. >

COMMENTI
21/01/2011 - ASSOCIAZIONE POLLICINO E CENTRO CRISI GENITORI (alice contrino)

“La tragedia della famiglia Caro, oggi sotto i riflettori della stampa, mostra innanzitutto come la morte di un figlio rappresenti il contrario del progetto genitoriale e ne costituisca un drammatico paradosso difficilmente tollerabile per qualsiasi genitore. Questo drammatico evento è però anche un esempio estremo dell’imprescindibilità, nella cura dell’anoressia, di un lavoro psicologico anche per i genitori che hanno bisogno di sentire ascoltato il loro dolore e di essere accompagnati nelle scelte anche mediche che la malattia comporta: proprio recentemente è uscito un libro intitolato Un dolore Infame. Genitori e anoressia, una lettura psicoanalitica di Pamela Pace, psicoanalista, Presidente dell’Associazione Pollicino e Centro Crisi Genitori Onlus che analizza in modo acuto questa problematica” ASSOCIAZIONE POLLICINO E CENTRO CRISI GENITORI ONLUS – MILANO