BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

EGITTO/ Farouq: noi islamici manifestiamo contro Mubarak, vero nemico dei cristiani

Hosni Mubarak - Imagoeconomica Hosni Mubarak - Imagoeconomica

Su 50mila manifestanti in piazza Tahrir, circa 10mila erano donne. Molte di loro non portavano il velo, e nessuna è stata infastidita o discriminata per questo motivo.

 

Quali sono le riforme di cui l’Egitto ha maggiore necessità?

 

L’Egitto ha bisogno di libertà politica e di giustizia economica. Le differenze nello stile di vita tra le persone ricche e quelle povere è incredibile. Alcuni egiziani mangiano ogni giorno con le prelibatezze cucinate dagli chef parigini o italiani, e altri sono costretti a raccogliere il cibo dalla spazzatura. Non si può continuare così. Inoltre, da quando sono nato non ho assistito una sola volta a delle elezioni libere. Il voto è soltanto una messa in scena, e lo stesso vale anche per il nostro Parlamento. E non sono io a dirlo, ma una sentenza della magistratura egiziana che ha stabilito che le ultime elezioni non sono avvenute in modo regolare.

 

Che cosa accadrà nei prossimi giorni?

 

Le manifestazioni non si fermeranno. Le persone tornano a casa giusto il tempo per cambiarsi il vestito, riposarsi un istante, e poi ritorneranno in piazza. Quello che è nato in questi giorni è un nuovo Egitto, e nulla nel nostro Paese sarà mai più come prima.

 

Secondo la polizia i manifestanti sono dei violenti…

 


COMMENTI
06/02/2011 - Opinioni (Pierpaolo Poldrugo)

Che ne dice il famigerato Magdi Allam?