BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

EREDITA' DI SANGUE/ Stati Uniti: uccise la suocera e quando uscirà di galera riscuoterà la sua eredità

Il caso di Brandon Palladino: uccise la suocera e si prende l'eredità

Brandon Palladino Brandon Palladino

Quando uscirà dal carcere (tra una ventina di anni), un 24enne americano erediterà 250 mila dollari dalla sua vittima. Il problema è che la donna che uccise era sua suocera, mamma della moglie Dicembre 2008, Brandon Palladino è condannato a 25 anni di carcere.

Lui stesso ammette la sua colpa: ha ucciso la suocera, Dianne Edwards, di 59 anni, la madre di sua moglie Deanna. Brandon Palladino, 24 anni, è un eroinomane. La donna lo aveva sorpreso mentre le stava rubando la gioielleria nella sua abitazione. L'omicidio era avvenuto un anno prima, nel dicembre 2007. Brandon uccide la donna soffocandola, le tracce del suo dna verranno ritrovate sulla gioielleria stessa e sulle unghie della donna uccisa. Dopo averla uccisa, il giovane torna a casa sua, un paio di isolati più in là da quella dove viveva la suocera. Il suo viso è ricoperto di graffi.

Dice alla moglie che ha sorpreso due uomini di colore intenti a uccidere la madre. In seguito cambierà versione dicendo che gli assassini erano un nero e un ispanico. La sua difesa crollerà davanti alle prove evidenti della sua colpevolezza. Intanto la moglie dell'assassino, figlia unica di Dianne Edwards, eredita una consistente somma di denaro dalla madre morta.