BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Esteri

EREDITA' DI SANGUE/ Stati Uniti: uccise la suocera e quando uscirà di galera riscuoterà la sua eredità

Brandon PalladinoBrandon Palladino



Con parte di quei soldi pagherà le spese legali del marito. Ma non finisce qui. La somma esatta che Deanna ha ereditato è di coltre 400mila dollari. Dirà di averne speso quasi la metà in spese legali. Ma la beffa atroce non si è ancora compiuta del tutto. Nel febbraio del 2010 muore anche Deanna. Le cause non si conoscono, si presume che anche lei come il marito fosse una tossicomane.

Ed è così che la beffa atroce si compie interamente: Deanne lascia tutti i suoi averi, compresa l'eredità della madre, a marito in galera. In pratica. Brandon Palladino, quando uscirà di galera, si troverà in possesso dei soldi della donna che lui stesso ha ucciso. E i parenti della donna sono già infuriati. "E' un caso che dovrà decidere la corte civile" ha dichiarato un portavoce dell'ufficio legale della contea in cui si sono svolti i fatti. In America, ogni Stato vieta espressamente che un assassino possa ricevere in eredità soldi e possedimenti delle persone che ha ucciso.

Ma questa volta si tratta di un caso differente, fa notare Ray Madoff, professore di legge all'università di Boston: "Brand Palladino non ha ucciso sua moglie. E lei aveva ogni libertà di decidere cosa fare con i suoi beni. Palladino non sta ereditando il frutto del suo crimine. E' una sorta di eredità tangenziale".