BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

IL GIORNO DEL GIUDIZIO/ Una setta americana ha individuato la data esatta: il 21 maggio 2011

Il predicatore Harold Camping Il predicatore Harold Camping



E' interessante notare come secondo gli studi di Camping, è proprio il 1988 l'anno in cui finisce l'autorità delle Chiese e comincia un periodo di tribolazioni della durata di 23 anni che porterà quindi al giudizio universale. La sua attività come predicatore radiofonico comincia nel 1960, quando acquista la prima stazione radio.

Il concetto base di Camping è che solo la Bibbia è in grado di comunicare la parola di Dio, unica fonte autorevole di verità. Il suo lavoro è quello di decifrare ogni singolo passaggio biblico, ma senza dare alla Bibbia interpretazioni automaticamente letterali. Per Camping, la salvezza non dipende dalle nostre opere o dal nostre preghiere: è un atto totale di grazia voluta da Dio.

Camping sta studiando la Bibbia da circa 70 anni. Grazie a questo poderoso impegno, ha individuato il giorno del giudizio: accadrà il 21 maggio di quest'anno. A quel paese la teoria Maya che la fine del mondo arriverà nel 2012, e tanto più a quel paese i film hollywoodiani come appunto "2012". Il problema è che non è la prima volta che il predicatore radio televisivo azzarda la data della fine del mondo.

Aveva già fatto questa previsione anni fa quando aveva annunciato come giorno del giudizio il 6 settembre 1994. Per due anni, Camping aveva annunciato tale data e i suoi seguaci si erano radunati all'interno dell'Alameda's Veterans Memorial Building, con i bambini vestiti a festa e le bibbie puntate verso il cielo. Ma la fine del mondo non arrivò. Camping ammise di aver fatto alcuni errori matematici nei suoi calcoli e si rimise al lavoro.