BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

ELEZIONI POLONIA/ Vincono i moderai di Tusk. Exploit degli anticlericali

Pubblicazione:

Donald Tusk - Foto Ansa  Donald Tusk - Foto Ansa

E’ Donald Tusk il vincitore della tornata elettorale polacca. Governerà per un secondo mandato. Il suo partito di centrodestra, Piattaforma civica, ha, infatti, ottenuto la maggioranza relativa. Piattaforma Civica, la sua formazione, si è assicurato il 38,96 per cento delle preferenze, quando i voti scrutinati erano il 93.08. Governerà assieme all’alleato, il Partito dei contadini, con una maggioranza di 236 seggi su 460. Il partito conservatore, nazionalista ed euroscettico Diritto e Giustizia, guidato da Jaroslaw Kaczynski, ha raggiunto, invece,  il 30,03 per cento. Jaroslaw subentrò alla guida del partito al fratello gemello Lech. Quest’ultimo, presidente della Repubblica polacca, morì in un tragico incidente aereo  nell’aprile del 2010. Il suo velivolo era in fase di atterraggio presso la base aerea di Smolensk, in Russa. Il volo si stava dirigendo ad una cerimonia in commemorazione delle vittime dell'eccidio di Katyn. L’incidente decimò la classe dirigente polacca. A bordo vi erano infatti, su 94 persone, 86 membri di primo piano dell’estabilishment. A sorpresa, queste elezioni hanno visto una netta affermazione del partito della sinistra radicale e anticlericale, il Movimento di Palikot, che si è aggiudicata il 9,94 per cento. Il numero uno della formazione – che punta alla legalizzazione delle droghe leggere, del divorzio e dell’aborto - è il ricco imprenditore Janusz Palikot. Definito come il Berlusconi polacco. «Abbiamo dimostrato che tutto e' possibile in Polonia dove milioni di persone che vogliono uno stato laico in cui la fede e' una questione privata sono uscite allo scoperto», ha dichiarato.   Prima di darsi all’imprenditoria, ha studiato filosofia presso l’università cattolica di Lublino. Successivamente ha ottenuto un master. Al quarto posto si colloca, invece, l’alleanza della sinistra democratica. La vittoria di Tusk è stata accolta con un netto favore dai mercati finanziari. Il secondo mandato consecutivo della coalizione dei moderati, infatti, dovrebbe garantire un periodo di relativa stabilità economica al Paese, che rappresenta la nazione più importante dell’est Europeo facente parte dell’Ue..


  PAG. SUCC. >