BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Esteri

GERMANIA/ Stazione di Berlino, sventato attentato dell'ultrasinistra

Scoperte per puro caso alcune bottiglie infiammabili legate da una miccia: servivano per sabotare le linee ferroviarie della stazione centrale di Berlino. Traffico sotto controllo

Stazione di BerlinoStazione di Berlino

Sette bottiglie unite da una miccia e contenenti materiale infiammabile sono state ritrovate appena in tempo: era un attentato vero e proprio quello che poteva colpire la stazione di Berlino causando seri danni alla linea di comunicazione ferroviaria. Le bottiglie sono state scoperte casualmente da alcuni impiegati delle ferrovie stesse all'estremità di uno dei tanti tunnel che portano alle banchine dei treni. Il ritrovamento è infatti avvenuto alla nuova stazione centrale della capitale tedesca intorno a mezzogiorno: secondo gli investigatori si era proprio vinci come tempo allo scoppio delle bottiglie. In modo inquietante sempre stamane ma all'alba si è verificato un sabotaggio sulla linea ferroviaria che collega Berlino con Spandau e Nauen: alcune persone rimaste non identificate hanno tagliato die cavi elettrici provocando degli incendi che hanno bloccato alcune linee ferroviarie. Grazie a una rivendicazione ritrovata su Internet, gli inquirenti hanno stabilito che gli attentati siano opera di un gruppo terroristico dell'ultra sinistra di nome Hekla. Per evitare alcun pericolo, il traffico ferroviario è stato spostato per alcune ore sulle altre stazioni della città, mentre non appare chiaro il motivo per cui le bottiglie non abbiano preso fuoco come previsto. L'idea dietro il sabotaggio appare invece chiaro: il gruppo in questione è noto come gruppo pacifista contrario alla partecipazione tedesca nella missione Nato in Afghanistan. L'attentato aveva come scopo solo un sabotaggio delle linee ferroviarie tedesche, non quello di causare vittime visto il tipo di esplosivo che si era scelto di usare. In ogni caso avrebbe causato gravi danni interropmendo chissà per quanto tempo ogni linea di comunicazione ferroviaria in aprtenza da Berlino. Le bottiglie in cendiarie si trovavano alla fine di un tunnel a circa un centinaio di metri dalle banchine dei passeggeri e dei convogli ferroviari. Le hanno intraviste alcuni dipendneti delle linee ferroviarie tedesche. Era da parechcio tempo che la Germania non si trovava esposta a rischio attentati, dopo stagioni particolarmente sanguinose come gli anii Settanta e Ottanta.

© Riproduzione Riservata.