BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

TUNISIA/ Al Saghir, parlamentare: ecco i punti del nostro governo

Pubblicazione:martedì 25 ottobre 2011 - Ultimo aggiornamento:martedì 25 ottobre 2011, 17.34

Foto Ansa Foto Ansa

Significa che la maggior parte dei tunisini ha un’appartenenza religiosa moderata e di conseguenza ha scelto un partito di ispirazione islamica moderata come il nostro. Inoltre Ennahda, rispetto a tutti gli altri partiti, si è rivelato quello più organizzato, più preparato e soprattutto più in grado di predisporre un forte programma da attuare nell’attività di governo che ci attende. Per redigerlo vi hanno lavorato più di 180 esperti.

 

Il presidente libico Jalil ha dichiarato che introdurrà la Sharia nella Costituzione. Voi che cosa farete?

 

Il programma politico di Ennahda comprende 365 punti, lavoreremo finché riusciremo ad applicare ciascuno di essi. Ma la Costituzione in Tunisia è sempre stata di tipo civile, e resterà tale: noi tunisini siamo diversi rispetto ai nostri vicini libici. Dobbiamo però intenderci su quale sia il significato della parola Sharia, che è sostanzialmente un insieme di regolamenti e di indicazioni relative al comportamento. Nel momento in cui si reputerà che alcune di queste indicazioni siano degne di avere lo status di leggi, glielo conferiremo.

 

Come deciderete quali misure della Sharia adottare e quali no?

 

Il nostro è un Paese che vive già all’interno di una cultura islamica, ma alcune parti della Sharia non vanno bene per la società tunisina: per esempio la poligamia o imporre il velo. Ma ci possono essere altri elementi della Sharia utili non solo per la Tunisia, ma anche per l’Europa. Per esempio, alcuni spunti legati alla finanza islamica sono in corso di recepimento da parte dello stesso ordinamento francese. Quello che conta è non prendere tutta la Sharia come un unico blocco di norme da applicare integralmente.

 

Quale garanzia siete in grado di dare che i fondamentalisti non prevarranno?

 

La stessa esperienza del nostro partito, che non è fondamentalista. L’ispirazione di Ennahda è infatti islamico-moderata, i tunisini ci conoscono e ci hanno scelto proprio per questo.

 

Concretamente quali obiettivi cercherete di raggiungere?


< PAG. PREC.   PAG. SUCC. >