BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

IL CASO/ Il traffico di cani in Vietnam e Thailandia

Pubblicazione:martedì 4 ottobre 2011

Foto Ansa Foto Ansa

Lo scorso agosto invece cominciarono a girare immagini che presto circolarono in tutto il mondo: nella provincia di Nakhon Phanom, a circa seicento chilometri a nord-est di Bangkok, vennero trovati oltre duemila cani stipati su quattro camion, schiacciati l’un l’altro in gabbie arrugginite senza alcuna possibilità di muoversi: se avessero superato il confine con il Vietnam, probabilmente la loro carne avrebbe rifornito numerosi ristoranti della zona. I responsabili sono stati accusati di aver violato la sezione 91 del Codice criminale che riguarda appunto il commercio illegale di animali, però resta il fatto che solo 770 dei duemila cani ritrovati  sono riusciti a sopravvivere a quella terribile esperienza. Gli animalisti si stanno ora prendendo cura dei superstiti in attesa di darli in adozione o alle famiglie di appartenenza, e grazie alle donazioni ricevute, le cure potranno anche essere maggiori.  





© Riproduzione Riservata.

< PAG. PREC.