BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

CANNABIS/ Per l'Olanda droga pesante, nella Repubblica Ceca medicinale

Stretta al commercio di cannabis in Olanda: il governo  vieta una percentuale superiore al 15% cercando di scoraggiare il turismo della droga. Nella Repubblica Ceca potrebbe esser medicinale

Cannabis Cannabis

Cambio di strategia nei Paesi Bassi sull'uso della cannabis. Dopo decenni di liberalizzazione in cui era possibile fumare tranquillamente i prodotti della cannabis in appositi coffee shop adesso il governo di destra ha imposto uno stop. Da anni l'Olanda era la meta del turismo della droga da tutta Europa, ma anche dagli Stati Uniti, grazie alla possibilità di consumare spinelli in ogni locale pubblico. Adesso gli spinelli diventano droga pesante: già da qualche tempo è stato fatto divieto a tutti gli stranieri, dunque ai turisti che si recano in Olanda, di acquistare droga nei locali, permesso rilasciato solo ai residenti (il che ovviamente non evita che un turista possa acquistarne tramite un cittadino olandese). Adesso nuovo inasprimento che vale per tutti: le sigarette di marijuana dovranno contenere una percentuale di thc, il principio attivo della cannabis, non superiore al 15%. Uno studio eseguito nel 2010 aveva dimostrato che l'80% della cannabis in distribuzione nel paese aveva invece una percentuale che superava i 15% del thc. Per il governo, tale decisione è frutto di quanto aveva stabilito una commissione del precedente governo di sinistra sulle conseguenze della thc sulla salute. delle persone. Tempi sempre più duri dunque per i frequentatori dei coffee shop alla cannabis olandesi: nel 2012 i proprietari dei locali dovranno anche dar vita a una carta fedeltà il cui scopo è scoraggiare il turismo della droga. Situazione di livello alquanto diverso invece nella Repubblica Ceca. Qui si sta infatti mettendo a punto una legge che considera la cannabis una medicina che le persone colpite da gravi malattie (cancro, sclerosi multipla e malati terminali) possono tranquillamente consumare. I giornali della Repubblica Ceca, parlando del progetto di legge, dicono che la droga sarà coltivata direttamente dallo Stato in stabilimenti privati con licenza governativa o importata dall'estero, ed esattamente dai Paesi Bassi. Il nuovo tipo di medicina alla cannabis dovrà poi essere distribuito nelle farmacie e con richiesta medica per evitare il mercato nero. Recentemente, nel 2010, una proposta di legge affinché la cannabis venisse distribuita come medicinale ai malati terminali o ai malati di tumore, era stata avanzata anche in Regione Lombardia, da alcuni consiglieri della sinsitra e dei radicali.


COMMENTI
07/10/2011 - ... ma anche in Italia la cannabis e' "medicinale" (fabio bernabei)

Anche in Italia sono iniziate le vendite a carico del Sistema Sanitario della cannabis, o marijuana, come fosse una medicina. Il precedente risale alla ordinanza del Giudice del Lavoro del Tribunale di Avezzano del 2 febbraio 2010. (cfr. http://www.osservatoriodroga.it/?p=1900) La cannabis non e' riconosciuta come medicina da nessun ente preposto e in nessuna parte del mondo ha la dignità' di farmaco. Si sta usando così' in Italia la stessa strategia vincente in Canada, quella giudiziaria dove un giudice prima e la corte suprema poi ha riconosciuto prevalente il diritto al benessere del "paziente" sulle leggi antidroga. Nel vostro articolo menzionate la Regione Lombardia ma la prima legge regionale che legalizzerà la cannabis gratis sarà' la Toscana i primi del prossimo mese... e tutti i politici, locali e nazionali, da me interpellati a riguardo non affrontano il problema ...