BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

DOPO GHEDDAFI/ Catturato il figlio Saif al-Islam nel sud della Libia

Pubblicazione: - Ultimo aggiornamento:

Foto: Ansa  Foto: Ansa

Ingegnere 39enne ha studiato in Austria e Gran Bretagna e fino a poco tempo fa appariva come uno dei membri più riformisti e occidentalizzati della famiglia. Un uomo colto ma allo stesso tempo orgoglioso e sfrontato, oratore ammirato e per questo preferito dai libici rispetto agli altri suoi sette fratelli. Saif inoltre era stato tra i principali interlocutori tra il regime libico e l’Occidente, ed era a capo di una ong umanitaria molto potente, la Fondazione Gheddafi. Nel 2008 aveva deciso di abbandonare la politica ed era nata una forte rivalità con il fratello Mutassim per chi avrebbe ereditato il posto del padre. Così il suo ruolo all’interno del clan era stato fortemente ridimensionato
Ma dopo lo scoppio della guerra civile il suo volto più pacifico si era trasformato in quello di un carnefice, che aveva portato avanti una feroce repressione nei confronti degli oppositori del regime. E, rinnegando il suo passato, era diventato il nuovo baluardo della resistenza a tutti i costi, riuscendo anche a interrompere i negoziati aperti tra suo fratello Saadi e le forze del Cnt.



© Riproduzione Riservata.

< PAG. PREC.