BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

NIGERIA/ L’arcivescovo: lo Stato non ci difende perché ha paura dei terroristi

Pubblicazione:

Foto: Ansa  Foto: Ansa

I principali leader religiosi musulmani, il governo federale, le autorità dello Stato locale e i servizi segreti avrebbero la forza sufficiente per contrastare e distruggere Boko Haram. Eppure sono molto riluttanti a prendere qualsiasi provvedimento in questa direzione. L’unica spiegazione possibile per il loro comportamento è che hanno paura, perché Boko Haram non guarda in faccia a nessuno e attacca anche i leader musulmani e i politici laici. Il vero problema è questo, nessuno osa fare un solo passo avanti per condannare pubblicamente gli attentati di Boko Haram, figuriamoci arrestarne gli esponenti e punirli come prescrive la legge.

Europa e Stati Uniti stanno facendo il possibile per aiutare la Nigeria?

E come possono farlo, se il nostro governo non ha mai richiesto il loro aiuto? Se le autorità federali non sono in grado di gestire la situazione nel Paese è loro dovere chiedere il supporto internazionale, e francamente non mi riesco a capacitare del motivo per cui non lo abbiano ancora fatto. La Nigeria non ha bisogno di militari stranieri, ma di essere aiutata nel coordinamento delle forze di sicurezza federali. Il nostro governo dovrebbe rendersi conto che quanto sta avvenendo è ogni giorno più imbarazzante, oltre che estremamente doloroso per la nostra gente. Il problema non è solo dei cristiani, la gente non può più andare a scuola, nei mercati, in moschea, senza avere il timore di attentati terroristici.

(Pietro Vernizzi)



© Riproduzione Riservata.

< PAG. PREC.