BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

ELEZIONI/ Se gli americani preferiscono lo shopping all'autocritica di Obama

Pubblicazione:giovedì 8 dicembre 2011

Barack Obama (Ansa) Barack Obama (Ansa)

All’inizio di questo mese, sempre con ABC News, ha riconosciuto che le cose non sono migliorate di molto. «Non penso che stiano meglio di quanto stessero quattro anni fa», ha detto riferendosi  alla maggioranza degli americani, ma aggiungendo subito dopo che la sua amministrazione «è stata capace di costanti progressi verso la stabilizzazione dell’economia». Ma poi è riapparsa la sua umiltà: “Il tasso di disoccupazione è ancora decisamente troppo alto».

A esattamente un anno dal voto, Obama non parla più della possibilità di un solo mandato, ma della necessità di un secondo mandato per mantenere tutte le promesse della campagna del 2008. In questo autunno, ha reclamizzato i suoi risultati ed enfatizzato, contemporaneamente, il fatto che ha ancora molto da fare, soprattutto in economia.

«Abbiamo realizzato circa il 60%, che non è male in tre anni», ha detto di quelle promesse a un incontro di sostenitori quest’autunno. «Sappiamo ora che il cambiamento è possibile. È difficile e complicato, talvolta frustrante, ma sappiamo che è possibile», ha detto. «Qui è il punto. C’è ancora una quantità di persone che stanno male e c’è ancora una quantità di lavoro da fare. Così, per quel 40% che non è stato fatto, ho bisogno di voi perché mi servono altri cinque anni. Ho bisogno di altri cinque anni per finire il lavoro».

E così lo spettacolo continua e la gente ne scappa dandosi freneticamente a folli compere.



© Riproduzione Riservata.

< PAG. PREC.