BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

EGITTO/ Il vescovo di Kirkuk: timore di un nuovo Iraq

Pubblicazione:

Palestinesi manifestano a favore delle rivoluzioni di Tunisia ed Egitto, foto Ansa  Palestinesi manifestano a favore delle rivoluzioni di Tunisia ed Egitto, foto Ansa

EGITTO VESCOVO KIRKUK - Mons. Louis Sako, vescovo iracheno di Kirkuk, guarda con preoccupazione a quanto sta avvenendo in Egitto. La paura è che il paese africano possa diventare un nuovo Iraq con gli islamici al potere.

''Il Medio Oriente - spiega mons. Sako al Servizio di Informazione Religiosa della Cei - è un vulcano che fa paura, ci sono focolai di rivolte un po' dovunque, anche se vanno operati dei distinguo in ordine alle cause. E', tuttavia, una situazione preoccupante, cominciata con l'Iraq, la Tunisia, l'Egitto, e a poco a poco stiamo vedendo la Giordania, lo Yemen, la Siria. Se l'Egitto dovesse cadere in mano a forze islamiste sarà un problema per tutti e con innegabili ricadute negative per le minoranze cristiane''.

L'arcivescovo di Kirkuk sottolinea poi come l'Occidente non sembri rendersi conto del rischio di quanto sta avvenendo: è incapace, dice, l'Occidente per colpa della sua mentalità e della sua incapacità a muoversi a capire della reale situazione.


CLICCA SUL PULSANTE QUI SOTTO PER LEGGERE LE PAROLE DEL VESCOVO DI KIRKUK



  PAG. SUCC. >