BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

EGITTO/ Il vescovo di Kirkuk: timore di un nuovo Iraq

Palestinesi manifestano a favore delle rivoluzioni di Tunisia ed Egitto, foto Ansa Palestinesi manifestano a favore delle rivoluzioni di Tunisia ed Egitto, foto Ansa

EGITTO VESCOVO KIRKUK - ''Osserviamo adesso - dice mons. Sako - che gli Usa seguono con particolare preoccupazione la crisi egiziana. Il futuro di questa area del mondo è ignoto e fa paura. Penso al mio paese, l'Iraq: all'inizio gli Usa sono venuti parlando di democrazia, prosperità e ricchezza. Oggi l'Iraq è povero e con molti problemi. La democrazia non è un concetto esportabile. Se democrazia e libertà devono esserci, queste siano per tutti e non solo per un piccolo gruppo''. ''Le manifestazioni in Egitto - conclude il vescovo caldeo - vengono seguite dagli iracheni con sentimenti di tristezza'' poiché ''hanno paura che l'Egitto sprofondi nella divisione etnica e religiosa avviandosi a replicare la situazione drammatica dell'Iraq. I timori di un nuovo Iraq sono evidenti''.

© Riproduzione Riservata.