BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Esteri

EGITTO/ Mubarak non si è dimesso, rabbia dei manifestanti

Mubarak resta al potere, la rabbia dei manifestanti

Mubarak non si è dimessoMubarak non si è dimesso

Le aspettative di ieri sono andate deluse: nel suo discorso televisivo il presidente Mubarak ha ribadito ancora una volta di non volersi dimettere. ha promesso di non ricandidarsi più, ma di voler rimanere al suo posto fino al termine del mandato per lavorare alla transizione pacifica del paese.

Cedendo poi la parola al vicepresidente Omar Suleiman, ha di fatto fatto intendere che i poteri effettivi sono passati a quest'ultimo. Rabbia dei manifestanti presenti a decine di migliaia in piazza Tahrir. Ieri le voci e anche le parole di rappresentanti dell'esercito avevano fatto credere a tutti che in serata Mubarak si sarebbe dimesso. Non è stato così. La folla ha risposto al suo discorso con un grido solo. "Vattene". Delusione anche da Washington che sin dall'inizio della rivolta chiede a Mubarak di farsi da parte.

Ma a questo proposito l'anziano presidente è stato preciso: "Non accetto i dettami che vengono dall'estero".