BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

MATRIMONI GAY/ Obama: il Defense of Marriage Act è incostituzionale. Non lo difenderemo

L’amministrazione, nelle Corti federali, non difenderà più la legge che riconosce validità solo ai matrimoni tra uomo e donna.

Foto Ansa Foto Ansa

L’amministrazione Usa, nelle Corti federali, non difenderà più la legge che riconosce validità solo ai matrimoni tra uomo e donna.

In sede di Corte federale, l’amministrazione Usa di Barack Obama ha reso noto che rinuncerà a difendere il Defense of Marriage Act, ovvero la legge che legittima e concede valore ed equiparazione legale unicamente ai matrimoni tra uomo e donna.  La decisione è stata annunciata dal Dipartimento di Giustizia, e comunicata dal ministro Eric Holder.

La legge era stata approvata nel 1996 e Obama ha ritenuto di dover considerare, di fronte a due ricorsi che sono stati presentati, che il provvedimento che impedisce e due persone dello stesso sesso di unirsi in matrimonio è incostituzionale. La Corte suprema americana si era sempre astenuta dal sentenziare sul Defense of Marriage. Fu approvato nel ’96, sotto la presidenza di Bill Clinton e con un Congresso a maggioranza repubblicana.  

CLICCA >> QUI SOTTO PER CONTINUARE A LEGGERE L’ARTICOLO