BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

IL SOLE 24 ORE/ UN ARTICOLO DI Khaled Fouad Allam sulla crisi in Nord Africa

Foto Ansa Foto Ansa

IL SOLE 24 ORE CRISI NORD AFRICA - E adesso l'Europa è del tutto impreparata ad affrontare la situazione: "c`è solo il vuoto e l`emergenza; ma nell`emergenza è contenuto l`enorme rischio di non poter controllare fenomeni di dimensione epocale. È proprio nel vuoto della storia che si insediano i pericoli: pericoli di tutti i tipi, che divengono tensioni e poi conflitti. E in questa cacofonia si sente affermare di tutto: fare la guerra agli immigrati, attuare il respingimento eccetera. Mentre il compito della politica, proprio in questo momento, sarebbe quello di anticipare il rischio di eventi catastrofici e dare a questi popoli la speranza di costruire nuove società democratiche e uno sviluppo economico e sociale".

Kalem fa poi un lucido esame della situazione demografica europea: " L`impatto dell`invecchiamento è ignorato praticamente da tutti, a parte i demografi e gli statistici. Questo fa dire agli esperti che, qualunque sia il livello di immigrazione, il deficit pensionistico è ineluttabile se l`età alla quale la gente non lavora più rimane quella di 65 anni; nel 2050 ci saranno due persone in età lavorativa per ogni pensionato, mentre oggi il rapporto è di quattro a uno. Il partenariato economico, politico e socioculturale che lega le due sponde del Mediterraneo è oggi in piena crisi, e il crollo dei regimi ne accelererà il processo; se un tale partenariato non unifica la dinamica europea, il Mediterraneo tende a divenire una regione periferica dell`Europa e una frontiera identitaria e culturale. Ma ecco di nuovo la contraddizione: nel momento in cui gli europei si barricano dietro queste frontiere, le società del sud del Mediterraneo non sono mai state così vicine all`Europa attraverso i media, internet."

© Riproduzione Riservata.