BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Esteri

LIBIA/ Jean: il tempo fa più forte Gheddafi e le sanzioni Usa gli fanno il solletico

Foto Ansa Foto Ansa

Se la guerra civile si radicalizza, ci saranno sicuramente ricadute sugli immigrati maghrebini che si riverseranno verso l’Europa. Gli accordi italo-libici che prevedono di controllare il flusso di irregolari non potrà infatti essere mantenuto, perché le nuove autorità non avranno il controllo della situazione.

 

Cosa potrebbe fare in questo caso la Marina italiana?

 

Niente di più di quello che sta facendo adesso: stare a guardare. Le regole internazionali impediscono di intervenire contro immigrati disarmati, tanto più che si tratta di persone che chiederanno asilo politico.

 

Le proteste nel Nord Africa mettono a rischio anche lo Stato di Israele?

 

No, il regime del Cairo è l’unico che potrebbe minacciare Israele. Ma l’Egitto ha bisogno degli Stati Uniti e sa che la collaborazione e gli aiuti americani dipendono dal rispetto degli accordi stipulati nel 1979 da Sadat e Begin.


(Pietro Vernizzi)

© Riproduzione Riservata.

COMMENTI
02/03/2011 - Solo un'obiezione (Mariano Belli)

Mi è piaciuta molto l'intervista, che descrive con chiarezza e realismo lo stato delle cose in nordafrica (finalmente qualcuno che parla di colpi di stato, altro che democrazia). Un'obiezione da fare però ce l'ho su questa affermazione : "le regole internazionali impediscono di intervenire contro immigrati disarmati", perchè a me non risulta affatto. E non risulta alla Spagna Zapatero, che gli spara sia in mare che ai confini delle sue enclavi marocchine, non risulta ad Israele (figuriamoci..), nè agli Usa al confine con il Messico. E allora domando : chi ha stabilito che l'Italia deve essere la (l'unica) valvola di sfogo della miseria e dei fanatismi del contimente africano? Chiaro che conviene a tutto il resto del mondo, ma a noi no a meno che no volgiamo suicidarci : l'invasione che si sta preparando, o la fermiamo o ci sommergerà, con buona pace di chi come le ong campa sugli aiuti ai profughi.