BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

RUSSIA/ Ve la sentireste di andare a sciare sui monti del Caucaso? Potrebbe essere la meta del futuro

Pubblicazione:

Il monte Elbrus nel Caucaso, la montagna più alta d'Europa  Il monte Elbrus nel Caucaso, la montagna più alta d'Europa

E se non vi convince la scelta del posto, così apparentemente fuori mano rispetto ai normali tragitti turistici, pensate che nel Kashmir indiano, un'altra zona martoriata da guerre civili e ben lontana dalle rotte del turismo di massa, recentemente ha aperto un impianto sciistico che arriva quasi a quota 4mila metri. Attualmente il Caucaso vede una affluenza annuale di circa un milione di turisti all'anno: il progetto prevede di farne giungere quattro o anche cinque milioni all'anno. Mica male.

Il governo russo crede fermamente nel progetto, tanto è vero che ha promesso di combattere la ben tristemente nota burocrazia del paese per rendere il progetto realizzabile. Inoltre, il governo è disposto a ulteriori finanziamenti fino ad altri 50 milioni di rubli oltre a quelli già previsti. Secondo i responsabili del progetto, i primi a essere richiamati in zona saranno i turisti che risiedono a una distanza di tre ore di volo aereo: provenienti cioè dalla Russia stessa, dalla Turchia e dal Medio Oriente. I prezzi per gli impianti di risalita saranno modici, circa un terzo o la metà di quanto si paga normalmente nei paesi occidentali. Le camere d'albergo non costeranno più di 100 dollari a notte.

Gli esperti di turismo però vedono la riuscita dell'impresa alquanto difficile: oltre alle preoccupazioni derivanti dalla paura di attacchi terroristici, c'è anche la notevole distanza per chi provenga dai paesi dell'Europa occidentale, che adesso per recarsi ad esempio dall'Inghilterra in Svizzera, impiegano molto poco. Chissà. Secondo Betony Garner, portavoce dello Sci Club inglese, il progetto caucasico potrà interessare gli amanti degli sport estremi e avventurosi, ma non il turismo di massa.



© Riproduzione Riservata.

< PAG. PREC.