BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

TERREMOTO GIAPPONE/ Tsunami di dieci metri, Chierici (IRA-ISMAR): "Fenomeno imprevedibile"

Pubblicazione:venerdì 11 marzo 2011

Le immagini del terremoto in Giappone, foto Ansa Le immagini del terremoto in Giappone, foto Ansa

TERREMOTO GIAPPONE, TSUNAMI DI 10 METRI A SENDAI: L'ESPERTO: IMPOSSIBILE PREVEDERLO - Un sisma devastante, di 8.9 gradi della scala Richter, ha colpito il Nord-Est del Giappone e uno tsunami di dieci metri ha sommerso la costa di Sendai.

Il Sussidiario.net ha chiesto un parere al Professor Francesco Chierici dell'istituto di Radioastronomia e Scienze marine di Bologna, esperto di fenomeni sismici e di tsunami: "Purtroppo gli tsunami sono fenomeni ancora imprevedibili, nonostante si studi su di essi sin dagli anni Venti (leggi l'intervista completa in questo articolo dopo l'introduzione)". Il terremoto ha provocato almeno una vittima, a est di Tokyo, e un numero altissimo di feriti. Nella prefettura di Ibaraki, a nord della capitale, una persona è rimasta intrappolata sotto il tetto crollato di una casa ed è morta. Otto i dispersi nella prefettura di Fukushima.

Si sono registrate in tutto due scosse (la seconda di 7.8 gradi), e la prima è durata oltre due minuti. Il sisma, per l'Istituto di Geofisica degli Stati Uniti, è avvenuto a 24,4 chilometri di profondità alle 6.46 ora italiana (14.46 in Giappone) e a circa un centinaio di chilometri dalla costa della prefettura Miyagi. L'allarme tsunami è stato esteso a tutto l’Oceano Pacifico, all'Australia, Messico, Nuova Zelanda e America Latina. Le scosse sono state avvertire in modo chiaro fino a Pechino. Nel porto di Sendai, il capoluogo della prefettura di Miyagi, nella parte nordorientale del Paese, la pista dell'aeroporto è stata invasa dalle acque. A Miyagi l'acqua dal mare ha inondato tutto d’un tratto le strade del centro, portando via veicoli e cartelloni pubblicitari.

Il porto si è riempito di carcasse di macchine. Il presidente del Consiglio giapponese Naoto Kan ha convocato una riunione d'emergenza. Il ministro della Difesa, Toshimi Kitazawa, ha chiesto alle forze dell’ordine di prepararsi a intervenire. Il ministro degli Esteri, Takeaki Matsumoto, ha ordinato invece alla struttura diplomatica di accettare gli aiuti internazionali. Si temono altre onde tsunami sulla Russia e sulle Filippine.

Professor Chierici, ieri dopo la prima scossa di terremoto in Giappone un allarme tsunami era stato ritirato quasi subito, oggi nuova scossa di terremoto e lo tsunami si è effettivamente verificato. Dunque il fenomeno tsunami è totalmente imprevedibile?


CLICCA SUL PULSANTE QUI SOTTO PER LEGGERE L'INTERVISTA SULLO TSUNAMI IN GIAPPONE


  PAG. SUCC. >