BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

TSUNAMI GIAPPONE/ I rischi per le centrali nucleari. Rossi Albertini (Cnr): Nessun effetto Chernobyl

Pubblicazione:venerdì 11 marzo 2011

Lo tsunami in Giappone Lo tsunami in Giappone

 

 

«Le fughe radioattive mi sentirei di escluderle. Nella peggiore delle ipotesi si tratta di materiale contaminato da radiazioni ma, di certo non ci sarà il cosiddetto “effetto Chernobyl”»: è l’opinione di Valerio Rossi Albertini, ricercatore del Cnr, contattato dall’Adnkronos, circa gli eventuali rischi che corrono le centrali nucleari giapponesi. «Il Giappone – ha aggiunto – è terra sismica, per questo tutte le centrali nucleari come anche gli edifici abitativi, sono state costruiti tenendo conto di questa eventualità. La soglia, dunque, di tolleranza al sisma è elevatissima».

 

 

In ogni caso, «non si possono escludere piccoli contaminanti in zone limitate», aggiunge. «Non credo – conclude - che le centrali siano state costruite a portata di piena. Mi sento dunque di escludere che i giapponesi si siano esposti a questo rischio».



© Riproduzione Riservata.

< PAG. PREC.