BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Esteri

YOUTUBE DISASTRO GIAPPONE/ Video – Superstiti tra le macerie. Un uomo e una donna estratti vivi dopo 4 giorni

In Giappone si continua  scavare tra la macerie in cerca dei superstiti mentre mille persone sono state tratte in salvo dopo esser rimaste bloccate tre giorni sull’isola di Oshima.

Un salvataggio in Giappone Un salvataggio in Giappone

In Giappone si continua  scavare tra la macerie in cerca dei superstiti mentre mille persone sono state tratte in salvo dopo esser rimaste bloccate tre giorni sull’isola di Oshima.

Continua essere drammatica la situazione in Giappone. Quattro dei sei reattori della centrale nucleare di Fukoshima sono rimasto danneggiati, mentre si teme che il nocciolo, a causa dell’ebollizione di combustibile nucleare esaurito, possa fondersi. Intanto, sale l’allarme per la contaminazione da materiale radioattivo e l’area del raggio di 20 chilometri attorno alla centrale è stata fatta evacuare, mentre nella fascia successiva è stato imposto un vero e propri coprifuoco.

Intorno alle 22.30, le 14,30 italiane, una nuova scossa di magnitudo 6,2 della scala ritcher ha colpito il paese, facendo tremare i palazzi di Tokio, dove la scossa è stata visibilmente avvertita. Intanto si continua a scavare tra la macerie in cerca dei superstiti. Più di mille persone sono state tratte in salvo dopo essere state bloccate per tre giorni sull'isola di Oshima, nella prefettura di Miyagi. Sempre nella prefettura di Miyagi, poi, un uomo ed una donna di 70 anni sono stati estratti vivi dalle macerie, a quattro giorni dal disastro.

CLICCA >> QUI SOTTO PER IL VIDEO DEI SOCCORSI