BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

LIBIA/ Un Paese senza istituzioni, dominato dalle tribù. Quali scenari per il dopo-Gheddafi?

Foto Ansa Foto Ansa

Il Secondo scenario: la persistenza di Gheddafi. Abbattere il Rais potrebbe non essere così semplice. Non è escluso che passino mesi e, a quel punto, non  resterebbero che due ipotesi: intensificare lo sforzo bellico, dal momento che la guerra non può essere lasciata a metà, o negoziare con Gheddafi una sorta di esilio interno.

 

Il  terzo scenario contempla la possibilità della nascita di una nuova classe dirigente: «Nulla vieta infatti che i responsabili delle tribù e dei clan potrebbero decidere di sedersi insieme intorno al tavolo delle trattative e negoziare gli interessi particolari con la ricerca di una politica comune, dando magari vita a una sorta di grande assemblea creata su base confederativa».

 

 

Il quarto ha a che fare con il ruolo dell’Occidente: «L’uso della forza nel conflitto interno di un Paese non si risolve solitamente con la sola azione militare  ma crea i  presupposti di una lunga presenza, tramutando la responsabilità di proteggere un possibile intervento, magari motivato da ragioni umanitarie, in una sorta di semi-protettorato con costi elevati, anche in termini di vite umane».

 

CLICCA >> QUI SOTTO PER CONTINUARE A LEGGERE L’ARTICOLO