BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

EGITTO/ Scontri tra copti e musulmani, Buttiglione: l’Ue intervenga

Il presidente dell’Udc e vicepresidente della Camera Rocco Buttiglione, chiede all’Europa un impegno maggiore per fermare, in Egitto, le violenze contro i cristiani copti.

Foto Ansa Foto Ansa

 

BUTTIGLIONE E LE VIOLENZE CONTRO I CRISTIANI COPTI IN EGITTO - Il presidente dell’Udc e vicepresidente della Camera Rocco Buttiglione, chiede all’Europa un impegno maggiore per fermare, in Egitto, le violenze contro i cristiani copti.

 

 

Sale la tensione in Egitto a causa del crescendo di violenze nei confronti dei cristiani copti. Sono 10 i morti negli scontri, verificatisi in nottata, nel quartire Moqqatam al Cairo. tra copti e musulmani mentre, secondo il ministero della Sanità i feriti sarebbero 110. Alcuni di loro riportano ferite da arma da fuoco fratture e contusioni alla testa.

 

Le violenze sono scoppiate al culmine di tre giorni di proteste da parte dei cristinian in seguito al rogo appiccato ad una chiesa ad Atfih, a sud del Cairo. Secondo un religioso locale i manifestanti sono stati attaccati da "delinquenti e salafiti" armati, che hanno, tra l’altro, dato alle fiamme abitazioni e negozi. Secondo il sacerdote, sono almeno sei i cristiani uccisi. «Guardiamo con sgomento e preoccupazione alle violenze religiose che stanno accadendo in Egitto con l'uccisione di numerosi cristiani copti», ha dichiarato in merito alle violenze, il presidente dell’Udc Rocco Buttiglione. «Ancora una volta – ha aggiunto - questi atti persecutori non possono passare nell'indifferenza internazionale».

 

 

CLICCA >> QUI SOTTO PER CONTINUARE A LEGGERE L’ARTICOLO