BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

GBAGBO CATTURATO/ L’ex presidente della Costa d'Avorio catturato dai ribelli di Ouattara

Pubblicazione:

Truppe francesi di fronte all'ex base di Gbagbo  Truppe francesi di fronte all'ex base di Gbagbo

GBAGBO CATTURATO - Le forze del presidente legittimo della Costa d’Avorio, Alassane Ouattara, appoggiate dalle truppe di Francia e Nazioni Unite, hanno catturato il suo rivale Laurent Gbagbo, da giorni sotto assedio nel suo bunker ad Abidjan. Lo riferisce l’agenzia France Presse, che sottolinea come la cattura sia avvenuta al culmine di una crisi sanguinosa durata mesi. Quasi profetiche le parole di Patrick Achi, portavoce cattolico e ministro del governo del musulmano Ouattara, che in un’intervista rilasciata a Ilsussidiario.net pubblicata in mattinata aveva rivelato di «essere fiducioso nella vittoria», in quanto «i generali e l’esercito hanno ormai abbandonato Laurent Gbagbo e con lui combattono solo i mercenari liberiani e i miliziani composti in larga parte da teenager».

 

Gbagbo, che è al potere dal 2000 e ha rifiutato caparbiamente di ammettere la sconfitta alle elezioni presidenziali di novembre, è stato catturato e messo agli arresti nel quartier generale temporaneo del suo rivale, all’Hotel Du Golf di Abidjan. Con Gbagbo ci sono la moglie Simone e il figlio Michel. «L’incubo è finito», ha annunciato Guillaume Soro, primo ministro di Ouattara ed ex leader dei ribelli parlando al canale televisivo dell’accampamento del presidente. La portavoce di Ouattara, Anne Ouloto, ha dichiarato all’AFP che l’ex coppia presidenziale è stata portata all’Hotel Du Golf, dove il partito di Ouattara è rimasto per mesi sotto assedio da parte delle forze di Gbagbo.


  PAG. SUCC. >