BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

LETTERA/ L’addio a Vittorio Arrigoni da una cooperante e grande amica

Pubblicazione:mercoledì 20 aprile 2011 - Ultimo aggiornamento:mercoledì 20 aprile 2011, 18.21

Foto: Ansa Foto: Ansa

Addio all’uomo che denunciava ogni giorno le violazioni sui palestinesi, che raccontava l’assurda realtà dell’occupazione e dell’assedio a Gaza. La rete e' piena di sue testimonianze.

Mancherai a tutti Vittorio: palestinesi, italiani, a tutti coloro i quali credono nella pace e nella non violenza come facevi tu.

Sulla tua morte sembra tutto sempre più oscuro. Vorrei che tu fossi qui con noi a dirci la verità con la tua lucidità e trasparenza. Ma oggi si pensa all’addio, e per tutti i palestinesi e per chi ti vuole bene, è il momento dell’addio. Gaza ti ha dato il suo addio solenne, tra le lacrime della gente che tu amavi. Ora lo faranno l’Egitto e poi l’Italia, terra del tuo ultimo viaggio.

Che Guevara scriveva: “Se io muoio non piangere per me, fai quello che facevo io e continuerò vivendo in te”. Continueremo e non dimenticheremo, Vik. Restiamo umani.

(Lettera firmata)



© Riproduzione Riservata.

< PAG. PREC.