BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

LIBIA/ Misurata libera, ma ora cosa ci aspetta?

Pubblicazione: - Ultimo aggiornamento:

Muhammar Gheddafi (Imagoeconomica)  Muhammar Gheddafi (Imagoeconomica)

Quello che però c’è da chiedersi è quale potrebbe essere il rapporto tra le forze Nato e i nuovi capi delle città liberate. Avrà il comando Nato la capacità di imporre condizioni ai nuovi schieramenti in campo quando (e se) questi avranno preso definitivamente il comando delle città liberate? Per dirla in termini diversi, una volta che i ribelli avranno, in qualche modo e in qualche forma, la gestione del potere nelle zone non più occupate dalle milizie di Gheddafi, i loro rapporti fino ad ora pacifici con le potenze occidentali si manterranno tali o qualunque azione ulteriore della Nato verrà vista come una inutile ingerenza?

Ancora  tra Cirenaica e Tripolitania - Già dall’inizio della guerra in molti avevano previsto come uno dei possibili  scenari del dopo Gheddafi la fine di quella Libia che fino ad oggi abbiamo conosciuto, la Jamahiriya del colonnello per intenderci, e il ritorno della storica divisione tra la Tripolitania, fino a poco tempo fa interamente in mano a Gheddafi, e la Cirenaica, in buona parte controllata dai ribelli. Ora che Misurata (situata nella regione della Tripolitania), non è più in mano alle milizie di Gheddafi, sorge spontaneo chiedersi se le future autorità che governeranno la città, in questo momento presumibilmente le tribù, riusciranno ad accordarsi col governo provvisorio di Bengasi (situato nella regione della Cirenaica) o, invece, non sarà proprio questo il primo passo per l’avverarsi della profezia della tanto paventata divisione della Libia.

Tante sono le questioni aperte e tanti sono i dubbi sulle evoluzioni della guerra in Libia. Per tentare di fornire una risposta alla domanda che ci siamo posti all’inizio di questo articolo, potremmo dire che la liberazione di Misurata non segna né  la fine né un nuovo inizio delle ostilità ma piuttosto ci ricorda che il conflitto libico è una questione molto più complessa e intricata di quanto avessimo inizialmente previsto.

< br/>
© Riproduzione Riservata.

< PAG. PREC.