BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Esteri

LIBIA/ La Nato non chiede scusa per le vittime civili. I ribelli chiedono all’Italia di bombardare

Foto: ImagoeconomicaFoto: Imagoeconomica

Nel frattempo, da più parti giungono pressioni perché l’Italia modifichi l’impostazione del proprio contributo alla missione. Il Consiglio Transitorio dei ribelli a Bengasi, al nostro rappresentante in Cirenaica, Guido De Sancits, ha chiesto che l’Italia bombardi. Le forze di Gheddafi sarebbero in procinto di sfondare su Bengasi e «Il Consiglio – dice il portavoce della Farnesina, Maurizio Massari - ci chiede di intervenire affinchè la Nato colpisca dal cielo», Domenica, intanto, prenderà il via la commissione di inchiesta delle Nazioni Unite sulle violazioni dei diritti umani durante la crisi.

© Riproduzione Riservata.