BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

SCENARIO/ 1. Gli Usa danno scacco all’Ue con l’"aiuto" di Gheddafi

Pubblicazione:

Uno scenario libico (Foto: ANSA)  Uno scenario libico (Foto: ANSA)

Una seconda considerazione trova conferma dalle recenti evoluzioni dello scenario libico, ovvero la consapevolezza che la “no fly zone” non potrà garantire la resa di Gheddafi. Gli sforzi per trovare una soluzione diplomatica che garantisca l’uscita di scena del Colonnello si vanno infatti intensificando, coinvolgendo diversi attori, dall’Unione Africana all’Europa, dalla Turchia alla stessa Libia.

Il Presidente dell’Unione Africana Jean Ping viaggia incessantemente di Paese in Paese per discutere di forme di cooperazione con Europa e NATO. Ping ha tuttavia dichiarato di non gradire come intermediario la Francia, sia per il suo aperto coinvolgimento nei fatti che stanno interessando la Costa d’Avorio, sia per il suo unilateralismo dimostrato in occasione del’avvio delle operazioni militari a Tripoli. E’ stato quindi avviato un panel africano composto da Mali, Sudafrica, Uganda, Congo e Mauritania per dialogare con Gheddafi in prospettiva di un suo possibile esilio. Iniziativa ben accolta soprattutto da Italia e Gran Bretagna, Paesi recentemente visitati dal presidente Ping.

L’impressione, tuttavia, è che sia proprio la Francia la più penalizzata nello scenario europeo e non solo nella ricerca di una soluzione non violenta in Libia. La ventilata proposta diplomatica anglo-francese, annunciata in occasione della Conferenza di Londra di settimana scorsa, sta via via lasciando spazio ad ipotesi ben diverse da parte di Parigi. In particolare negli ultimi giorni si parla sempre più insistentemente della possibilità di fornire armi ai ribelli della Cirenaica; proposta che ha recentemente ricevuto una parziale apertura anche da parte del Ministro degli esteri italiano Franco Frattini, più cauto invece su un eventuale contributo italiano all’addestramento militare dei rivoltosi, dati i trascorsi coloniali italiani nel Paese.


< PAG. PREC.   PAG. SUCC. >