BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

STRAUSS-KAHN/ Le dimissioni del direttore del FMI

Si è dimesso Strauss-Kahn direttore del Fondo Monetario Internazionale. Nell aletetra di dimissioni si protesta del tutto innocente. Chiesti gli arresti domiciliari

Strauss-Kahn, foto Ansa Strauss-Kahn, foto Ansa

STRAUSS-KAHN LE DIMISSIONI - Si è dimesso Strauss-Kahn direttore del Fondo Monetario Internazionale. Il personaggio è stato arrestato qualche giorno fa in seguito all'accusa di stupro, che sarebbe avvenuto nella sua camera d'albergo a New York nei confronti di una cameriera. Lui nega e si dichiara innocente. Oggi ha rilasciato una lettera di dimissioni dal suo ruolo di direttore del FMI, in cui tra le altre cose dice: "Lascio con infinita tristezza. Ho servito l'istituzione con onore e dedizione. Sono innocente". Era stato il FMI stesso a richiedere le sue dimissioni. «È con infinita tristezza che oggi mi sento costretto a presentare al Consiglio Esecutivo le dimissioni dal mio incarico di direttore operativo del Fondo», scrive Strauss-Kahn nella lettera di rinuncia. «Voglio affermare che nego con la maggiore fermezza possibile tutti gli addebiti che sono stati formulati a mio carico» . «Voglio proteggere questa istituzione che ho servito con onore e dedizione» ha detto. Strauss-Khan ha poi dedicato diverse righe della sua lettera alla famiglia, alla moglie e ai figli, dicendo che nega con la massima fermezza ogni accusa contro di lui e che vuole spendere ogni sua forza per dimostrare la sua innocenza. A sostituirlo al prossimo vertice del G8 sarà l'attuale vicario, l'americano John Lipski.