BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

MULLAH OMAR/ Giallo sulla morte. I talebani: “E’ vivo e vegeto”

Foto Ansa Foto Ansa

Anche i talebani afghani smentiscono; Zabihullah Mujahid, loro portavoce, ha ribadito: «Non può essere stato ucciso in Pakistan semplicemente perché lui si trova in Afghanistan». La possibilità che sia stato ucciso trova scettici anche diversi funzionari della sicurezza Usa e pakistana,  e alcuni comandanti dell’esercito americano. 

© Riproduzione Riservata.