BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Esteri

MORTE DI BIN LADEN/ Le teorie complottiste e i dubbi sull'uccisione del capo di Al Qaeda

Foto AnsaFoto Ansa

Terza teoria: "Ha cercato di arrendersi ma lo hanno ucciso lo stesso". Teoria confermata da un rappresentante del governo americano che ha detto che la missione aveva il solo scopo di ucciderlo. e non di prenderlo prigioniero. Perché? Per evitare un lungo e soprattutto controverso processo che alla fine avrebbe creato più complicazioni che altro. A questa teoria si affianca anche la voce secondo cui Osama si sarebbe fatto scudo con una delle sue mogli, poi smentita, e quella che a ucciderlo sia stato in realtà una delle sue guardie del corpo per evitare che finisse in ano agli americani. Secondo quanto riporta un quotidiano pachistano, "Bin Laden era sempre scortato da due guardie del corpo che avevano l’ordine di sparare contro di lui ed ucciderlo nel caso in cui fossero stati circondati da soldati nemici". Il leader di al-Qaeda non voleva in alcun modo finire prigioniero nelle mani degli americani ed essere sottoposto a torture.

Quarta teoria: "Era già stato ucciso tempo fa". Ma il governo americano ha deciso di renderlo noto solo adesso per convenienze politiche o perché fare tale annuncio adesso era meno pericoloso che in passato, quando avrebbe potuto scatenare reazioni di vendetta peggiori di quanto ci si possa aspettare oggi. Una teoria, ammette lo stesso blog, difficile da sostenere in quanto chi abitava vicino a Osama potrà confermare che un attacco ci sia stato veramente, ma l'attacco stesso potrebbe essere stato fittizio in modo da creare l'illusione che si stesse davvero uccidendo bin Laden. Il fatto che Osama possa essere morto nella violenta battaglia di Tora Bora in Afghanistan resta comunque abbastanza plausibile, anche se in quel caso non ci fu alcuna documentazione visiva del suo cadavere.

Quinta e ultima teoria. "La data dell'annuncio dell'uccisione è sospetta". Il primo maggio, quando è stato dato l'annuncio in America dell'uccisione di Osama, è la festa dei lavoratori. E' anche l'anniversario della fondazione dell'Ordine degli Illuminati, la setta segreta che governerebbe in realtà il mondo secondo teorie fantasiose. Ma è anche l'ottavo anniversario dell'annuncio di George W Bush che "la missione è stata compiuta", quando cioè l'esercito americano conquistò l'Iraq. Forse si è voluto dire che adesso la vera missione era stata finalmente compiuta?

© Riproduzione Riservata.