BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

MORTE BIN LADEN/ La figlia di Osama: "Lo hanno catturato e poi ucciso"

Pubblicazione:mercoledì 4 maggio 2011 - Ultimo aggiornamento:mercoledì 4 maggio 2011, 16.31

La moglie di Osama, foto Ansa La moglie di Osama, foto Ansa

MORTE BIN LADEN PARLA LA FIGLIA - Catturato e poi freddato a sangue freddo. E' quello che sostiene la figlia di Osama bin Laden, il capo di Al Qaeda ucciso nel raid delle forze speciali americane. L'opinione della donna è stata diffusa dal al Arabiya: "Mio padre catturato e poi giustiziato".

In realtà, anche esponenti dell'intelligence americana hanno ammesso che Osama sarebbe stato disarmato quando si è trovato davanti ai soldati americani. Così come ormai sembra acquisito il fatto che l'ordine fosse quello di uccidere comunque il terrorista. Intanto si è appurato che una delle donne colpite durante l'attacco, quella rimasta ferita, sia una delle mogli di bin Laden, la più giovane, di soli 29 anni. Amal Ahmed Abdul Fatah, questo il nome, era legata all'uomo sin da bambina quando era stata data in dono secondo le usanze islamiche allo sceicco da parte di una famiglia dello Yemen. Pare anche che la donna, che si trovava a letto con Osama, si sia scagliata contro i militari americani una volta che sono entrati nella loro camera e quindi sia stata colpita a una gamba. Con loro nella casa pachistana anche i tre figli. La famiglia viveva su due piani, il secondo e il terzo, mentre al piano terra erano gli angeli neri, le guardie del corpo.




  PAG. SUCC. >