BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Esteri

OSAMA BIN LADEN/ Il testamento del terrorista più pericoloso della storia

Un quotidiano del Kuwait pubblica il testamento di Osama bin Laden. Sarebbe stato scritto nel 2001. In esso si rivela padre affettuoso e marito devoto

Foto AnsaFoto Ansa

Raccomanda ai figli di non diventare terroristi e alle mogli di non sposarsi. E' il testamento di Osama bin Laden, il terrorista più pericoloso al mondo, che si dimostra padre affettuoso. In realtà ci sarebbe anche un altro testamento, nascosto nel suo computer

Per quasi dieci anni esatti è stato l'uomo più ricercato al mondo, il pericolo numero uno, il terrorista più pericoloso, la maggior minaccia al mondo libero. Da quando, l'11 settembre 2001, mandò tre jet di linea a schiantarsi contro le Torri Gemelle di New York e il Pentagono a Washington (un quarto aereo cadde al suolo grazie all'intervento dei coraggiosi passeggeri) contro Osama bin Laden si è scatenata la più grande caccia all'uomo della storia. Si pensava fosse già morto, in realtà, quando gli americani scatenarono sulla montagna di Bora Tora in Afghanistan un diluvio di bombe. Era lì infatti che si erano nascosti i talebani dopo l'attacco americano. Ma del suo corpo non venne trovata traccia. Ripetutamente, nel corso degli anni, si sono moltiplicate le segnalazioni della sua presenza, da vivo e da morto, tutte inevitabilmente smentite, mentre continuavano ad arrivare messaggi pieni delle sue farneticanti minacce.

Alla fine lo hanno trovato nascosto comodamente in un residence a pochi chilometri dalla capitale del Pakistan, vicino a un insediamento militare dove viveva tranquillamente con una delle sue mogli e alcuni dei suoi figli. Lo hanno sorpreso le forze speciali americano con un blitz ed eliminato. Adesso che Osama non c'è più, salta fuori il suo testamento, da cui si scoprono cose curiose.