BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Esteri

OSAMA BIN LADEN/ Il testamento del terrorista più pericoloso della storia

Foto AnsaFoto Ansa

Naturalmente, da buon terrorista, Osama dedica nel suo testamento anche dello spazio alle sue gesta. Rivendica l'attacco alle Torri Gemelle, definendolo "il terzo attacco al grande Satana". Gli altri furono l'attentato ai marine nel Libano del 1983 (241 morti) e il secondo quello all'ambasciata americana a Nairobi nel 1998,  "luogo da cui è partita l'aggressione alla Somalia in cui sono morti 31 mila civili".  Il testamento di Osama sarebbe datato 14 dicembre 2001, tre mesi circa dopo l'attacco alle Torri gemelle. Che si firmava "Il vostro fratello Abu Abdullah Osama Muhammad Bin Laden".

C'è però un altro testamento che preoccupa molto di più di queste innocue parole di padre e marito devoto. E' quello che si troverebbe nel computer sequestrato dai soldati americani dopo il blitz che ha portato all'uccisione del terrorista. Dentro, Osama avrebbe lasciato ai suoi fedeli le istruzioni su cosa fare in caso della sua eliminazione. Scatenare cioè un attacco preordinato contro il mondo occidentale. Almeno un grande attentato per vendicare la sua mostra e dimostrare che Al Qaeda è in grado di sopravvivere alla sua scomparsa. Sono questi documenti che avrebbero indotto gli Stati Uniti a lanciare un allarme sicurezza su scala mondiale, un attentato che si spera  adesso di sventare.

© Riproduzione Riservata.