BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Esteri

BIN LADEN/ La sposa adolescente "donata" al terrorista senza averlo mai visto

Amal al-Sadah è la moglie più giovane del fondatore di Al Qaeda, Osama Bin Laden, ucciso il 2 maggio scorso da un raid americano. Gli è stata "donata" dai genitori quando aveva solo 17 anni

Amal al-Sadah, la moglie più giovane di Bin LadenAmal al-Sadah, la moglie più giovane di Bin Laden

Amal al-Sadah è la moglie più giovane del fondatore di Al Qaeda, Osama Bin Laden, ucciso il 2 maggio scorso da un raid americano.

DATA «IN DONO» A BIN LADEN - Mentre Stati Uniti e Pakistan hanno intrapreso uno scontro diplomatico sul destino di Amal in seguito alla morte di Osama Bin Laden, sono emersi nuovi dettagli sulla bizzarra storia d’amore della fanciulla e del terrorista. Come scrive il quotidiano on-line australiano News.com.au, la quarta moglie di Osama, Amal, aveva solo 17 anni quando lei e Bin Laden si recarono in Afghanistan. Amal Ahmed Abdulfattah, nota anche come Amal Ahmed al-Sadah, è figlia di un leader tribale dello Yemen. Suo padre la diede in sposa a Bin Laden come un dono per rafforzare i legami del terrorista con il Paese del Golfo.

«ORDINATA VIA E-MAIL» - Osama aveva 43 anni quando i due si sposarono. Secondo un rapporto, la donna è stata descritta da un’ex guardia del corpo del leader di Al Qaeda come «una specie di sposa adolescente ordinata via e-mail». Bin Laden l’ha rispedita a casa sua nello Yemen per la sua stessa sicurezza, ma in qualche modo è tornata dal marito pur essendo sotto sorveglianza. Oggi Amal ha 29 anni e ha raccontato agli investigatori pakistani di avere vissuto nel compoud di Abbottabad in Pakistan dal 2005 fino alla morte di Osama. Il suo matrimonio con il leader di Al Qaeda è stato organizzato da un’esponente di primo piano del movimento terroristico, Sheik Mohammed Rashed Saeed Ismail.