BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

SCENARIO/ 1. Wang (Usa): perché la morte di Bin Laden manda in tilt i media?

Il presidente Usa Barack Obama arriva alla Casa Bianca (Ansa) Il presidente Usa Barack Obama arriva alla Casa Bianca (Ansa)

Comprendo entrambi i punti di vista, sia le argomentazioni secondo cui le foto devono essere tenute segrete, sia quelle per cui sarebbe meglio pubblicarle e consentire alle persone di vedere che cosa sia veramente la guerra. In definitiva, ciò che penso io non è realmente importante. I giornalisti cercheranno di fare del loro meglio per pubblicare le immagini, e gli Stati Uniti cercheranno di bloccarne la diffusione. Non è una questione di opinioni. Presto diventerà un test per vedere se il governo ha le basi legali per continuare a nascondere le foto.

Dopo la morte di Bin Laden la popolarità di Obama è aumentata. Si tratta di un effetto temporaneo o permanente?

Ci sono davvero poche cose in grado di rendere permanente il consenso di un presidente. Durante la campagna elettorale, Barack Obama ha affermato che gli Stati Uniti avrebbero ucciso Bin Laden, e la sua amministrazione è riuscita a rispettare quanto promesso. Se questo particolare successo peserà di più delle altre sfide e delle preoccupazioni legate all’economia, che di solito trascinano verso il basso il gradimento nei sondaggi, è qualcosa che vedremo solo con il tempo.

Ritiene che Obama fosse in grado di catturare Bin Laden già da mesi, ma che abbia accelerato le operazioni solo ora per vincere le elezioni?

Non esiste alcuna prova di una simile affermazione. Qualsiasi risposta sarebbe una pura speculazione. E lo stesso identico discorso vale anche nei confronti di quanti affermano che Obama avrebbe compiuto il blitz solo ora per risollevare le quotazioni del dollaro.

I repubblicani e il Tea Party si sono congratulati con Obama o lo hanno criticato?