BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

GRECIA/ Eurogruppo: aiuti fermi fino a metà luglio

L'intergruppo dei ministri delle finanze europei ferma i promessi aiuti economici alla Grecia. Disponibili solo dopo che il governo avrà varato il pacchetto di misure anti crisi

Il primo ministro greco Papandreou, foto Ansa Il primo ministro greco Papandreou, foto Ansa

L'Eurogruppo ha posto una sorta di ultimatum alla Grecia in profondissima crisi: niente aiuti economici fino a quando il governo di Atene non avrà varato il pacchetto anti crisi. Il che significa attendere almeno fino a metà luglio. Questo significa che il 110 miliardi di euro promessi alla Grecia resteranno per adesso congelati.I ministri dell'Eurozona infatti dopo circa setet ore di pressanti colloqui hanno deciso di fare pressing sulla Grecia: «Abbiamo bisogno di una chiara decisione del Parlamento greco (di fiducia al nuovo esecutivo del premier George Papandreu e di appoggio al programma di aiuti)». Così ha commentato il ministro delle finanze belga. L'intergruppo ha promesso che varerà comunque anche un secondo piano di aiuti con il coinvolgimento di settori privati. Il primo ministro greco, Papandreou, intanto, ha rivolto un appello all'unità nazionale, in un "momento cruciale per il Paese". E'necessario, ha chiesto, un voto di fiducia in Parlamento affinché possano essere varate le misure anti crisi necessarie a risollevare la Grecia dalla sua più temibile crisi economica di sempre. Il nuovo esecutivo, ha detto ancora il primo ministro, dovrà essere sostenuto nelle sue delibere certamente anti popolari di tagli da applicare nei prossimi cinque anni.