BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

EGITTO/ Piazza Tahrir, scontri tra la polizia e la folla. 14 civili e 41 agenti feriti

I tafferugli hanno auto inizio ieri in un’area nei pressi della piazza in cui si erano riunite alcune delle famiglie delle 840 vittime dei giorni della cacciata del rais

Piazza Tahrir - Foto Ansa Piazza Tahrir - Foto Ansa

Piazza Tahrir. Scontri tra i manifestanti e le forze dell’ordine. La polizia egiziana, oggi, ha sparato gas lacrimogeni per disperdere circa 3000 manifestanti che chiedevano processi più veloci a carico degli ex membri del governo. Il bilancio è di 14 civili e 41 agenti feriti, oltre a sette persone arrestate. Diverse autoambulanze hanno prestato assistenza ad alcune persone che avevano inalato del gas. Almeno, a quanto si apprende dalla stampa ufficiale. Nella piazza che fu il cuore della protesta che portò alla caduta di Mubarak c’erano centinaia di persone, giovani soprattutto. I tafferugli hanno auto inizio ieri, con il lancio di pietre da parte della folla, in un’area nei pressi della piazza in cui si erano riunite alcune delle famiglie delle 840 vittime dei giorni della cacciata del rais. Secondo il ministero dell’Interno le persone arrestate avrebbero potuto far parte di un gruppo intenzionato a disturbare la manifestazione pacifica e a fomentare la rivolta. E’ la prima volta, dalla caduta di Mubarak, che si assiste ad episodi significativi di violenza tra la folla e le forze dell’ordine. La polizia, schierata in assetto antisommossa, ha impedito la marcia verso il ministero.