BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Esteri

SOMALIA/ Drone Usa ferisce due leader di Al Shabab (Al Qaeda)

Gli Stati Uniti hanno attaccato con un drone due militanti di al Shabaab, un gruppo somalo legato ad al Qaeda. I due uomini colpiti erano leader della setta fondamentalista

Immagine d'archivioImmagine d'archivio

Gli Stati Uniti hanno attaccato con un drone due militanti di al Shabaab, un gruppo somalo legato ad al Qaeda. Si tratta della prima volta che gli Usa utilizzano questa tecnologia in Somalia. Lo ha rivelato il Washington Post sottolineando come i due uomini colpiti dal da un missile, fossero due dei capi della setta fondamentalista e avessero «rapporti diretti» con Anwar al-Awlaki, religioso islamico nato negli Usa già sfuggito ad una simile rappresaglia in Yemen. Si tratterebbe del sesto paese in cui l’America h iniziato a usare i droni per combattere il terrorismo. Gli altri sono: Afghanistan , Pakistan , Libia ,Iraq e Yemen. Il sito del quotidiano fa anche riferimento all’intenzione dei leader di Shabaab di espandere la propria azione anche al di là dei confini somali. Si tratta di un gruppo particolarmente attivo, negli ultimi anni, contro il governo somalo. Si calcola che ne facciano parte tra i 3mila e i 7mila membri. Scopo dal movimento, che letteralmente significa “Partito della gioventù”, è quello di instaurare nel Paese la Sharia, la fonte di legislazione islamica basata sul corano, rovesciare il governo federale di transizione e cacciare tutti i soldati stranieri, specialmente quelli della forza internazionale AMISOM. Il gruppo si è particolarmente rafforzato, dal momento che ha avuto buon gioco a sapersi inserire tra il disfacimento dello Stato e la supremazia dei signori della guerra. La Cia,ultimamente, sta ampliando la lotta al terrorismo in quelle aree, assieme al Joint Special Operations Command. La Casa Bianca, dal canto suo, non ha voluto commentare la vicenda né rilasciare dichiarazioni ufficiali. La notizia dell’attacco proviene da una fonte militare.