BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

USA/ Geithner (Tesoro): "non faremo default". Obama cerca l'accordo

Il segretario al Tesoro, si è detto fiducioso che al Congresso si delibererà sulle misure da adottare entro il due agosto. Intanto i Repubblicani ridimensionano l’accordo. 

Foto Ansa Foto Ansa

GEITHNER: GLI USA NON FARANNO DEFAULT - Secondo il segretario al Tesoro Usa, Timothy Geithner, gli Stati Uniti non faranno default. Il segretario, annunciando che il presidente Obama è al lavoro per un accordo che sia il più condiviso possibile tra Democratici e Repubblicani, si è detto fiducioso che al Congresso si delibererà sulle misure da adottare entro il due agosto. «Le negoziazioni – ha detto - non possono continuare fino al 2 agosto. Non c'e' alcun modo per concedere al Congresso più tempo per agire». Giusto ieri il presidente aveva espresso profonda preoccupazione rispetto allo spettro dell’insolvenza.

«Non possiamo permetterci il primo default della storia americana», aveva dichiarato, precisando che la fragile ripresa non ha ancora prodotto i posti di lavoro e la ricchezza auspicata. Riconoscendo le oggettive distinzioni di vedute tra Repubblicani e Democratici, aveva stilato una lista di priorità: «tagliare sui programmi interni» e sulla «difesa», «affrontare le sfide di programmi quali il Medicare»  e tagliare «le spese per gli sgravi fiscali e le deduzioni per i più abbienti».