BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

NEWS OF THE WORLD/ Trovato morto Sean Hoare, il giornalista che svelò il caso intercettazioni

Pubblicazione:

Rupert Murdoch, foto Ansa  Rupert Murdoch, foto Ansa

NEWS OF THE WORLD – MORTO SEAN HOARE - E’ stato trovato morto, come riporta il Guardian, Sean Hoare. Si tratta di un ’ex reporter della sezione spettacoli del News of the World, il giornale che Rupert Murdoch ha deciso di chiudere e del Sun. L’uomo, che fu licenziato per problemi di alcool e droga, è considerato la prima “talpa” del gruppo a spiattellare il fatto che Andy Coulson oltre ad essere al corrente dell’uso disinvolto delle intercettazioni, ne alimentava e incoraggiava l’utilizzo. (Coulson, fu direttore del News of the World e divenne, in seguito, consigliere del premier Cameron). Hoare raccontò, in particolare, al New York Times, che i suoi ex colleghi utilizzavano la cosiddetta tecnica "pinging" con la quale pagavano i poliziotti per ottenere informazioni che facessero risalire, dai cellulari, alla localizzazione delle “vittime” paparazzate. Confessando i sui problemi con alcool e droga e di aver seguito un programma per disintossicarsi, aveva aggiunto: «Ma questo è irrilevante». Poi, aveva avvisato: «Uscirà dell'altro. Questa storia non è finita». Nel frattempo, si azzerano i vertici di Scotland Yard. La prima a cadere è stata, ieri sera, quella di Paul Stephenson che si è dimesso dopo esser stato coinvolto nello scandalo. Pare che a Stephenson sia stata pagata una vacanza da 5 settimane in una spa a Champneys, nell'Hertfordshire, da 12.000 sterline offerta dalla società proprietaria del News of the World (che fa riferimento a Murdoch). 


  PAG. SUCC. >