BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

UCCISA PER SCOMMESSA/ Sfida su Facebook: uccidere la ex fidanzata in cambio di una colazione gratis

Pubblicazione: - Ultimo aggiornamento:

Immagine d'archivio  Immagine d'archivio

Secondo alcuni amici, Josh era una sorta di Dottor Jekyll e di Mr Hyde, cioè una personalità dal duplice comportamento. Mentre poteva essere buono, educato, diligente, alternava momenti in cui minacciava di uccidere chiunque gli attraversasse la strada. Dopo aver ucciso Rebecca, Josh torna a casa e cancella da Facebook e dal suo computer ogni possibile riferimento a quanto appena fatto. Anzi, scrive messaggi addolorati mostrandosi preoccupato perché Rebecca non è ancora tornata a casa. Pensa anche di tornare nel bosco a seppellire il corpo della ragazzina. Durante il processo, cercherà anche di scaricare la colpa dell'omicidio sull'amico a cui ha mostrato il cadavere. Il quale, scioccato, andrà invece il giorno dopo a riferire ogni cosa alla polizia. Non solo Josh aveva un lato oscuro della personalità: nei conforti di Rebecca era estremamente possessivo e geloso. Raccontano gli amici che subito dopo la fine della loro relazione, era andato in giro dicendo che Rebecca aveva avuto un aborto e che aveva cercato di rimaner incinta di lui in modo che lui non la lasciasse.

Più volte aveva detto agli amici che avrebbe gettato Rebecca in un fiume, o spinta giù da una rupe e ficcato il suo corpo in un buco. Josh non faceva altro che citare i film horror che amava guardare. Secondo chi lo ha giudicato, il ragazzino, ma anche i suoi amici, viveva talmente immerso nella realtà virtuale di Facebook e di certi giochi di gruppo ambientati in mondi di fantasia, che non riusciva più a distinguere la realtà dalla fantasia. Per decifrare i loro messaggi, ad esempio, tutti scritti con una terminologia inventata da loro che usava simboli particolari, i giudici hanno avuto bisogno di appositi interpreti che li aiutassero. Fino al punto che nessuno credeva più alle continue promesse di morte di Josh. Il giorno che uccide la sua ex fidanzata, scrive a un amico: "Che faresti se la uccidessi davvero?". 



< PAG. PREC.   PAG. SUCC. >