BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

GRAN BRETAGNA/ La lotteria dei bambini

In Inghilterra è stata inaugurata una lotteri aper coppie con problemi di fertilità che dà diritto a chi vince a un pacchetto esclusivo con albergo di lusso e cure di fertilità

Immagine d'archivio Immagine d'archivio

Si chiama IVF Lottery. Vi possono partecipare omosessuali, single anziani. E' la nuova lotteria made in UK ed è stata pensata da un'associazione inglese che aiuta genitori con problemi di fertilità, la "To hatch". L'idea alla base è quella di spronare e agevolare le coppie che non riescono ad avere figli. Comprando un biglietto da venti sterline l'uno, disponibile online o nelle edicole, le newsagent, si parteciperà a una estrazione con cadenza mensile che potrebbe diventare anche quindicinale. Se il tuo biglietto fa jackpot, vincerai il primo premio che non è un montepremi in denaro ma dà diritto  a un pacchetto (del valore complessivo di 25mila sterline) comprendente un soggiorno in hotel di lusso, cure per la fertilità presso clinica specializzata e convenzionata con l'associazione To Hatch, autista per il percorso dall'albergo al centro medico. L'associazione si era rivolta alla Gambling Commission di Londra e ha ottenuto il permesso di vendere i biglietti per la nuova lotteria. Una volta che si è saputo della "lotteria della fertilità", sono cominciate le discussioni e i pareri contrari. Secondo l'associazione promotrice, è un buon modo per incentivare i trattamenti corretti per la fertilità anche perché i tagli fatti dal governo inglese sulla sanità pubblica è diventato oltremodo difficile ricorrere a questi trattamenti e la gente, che se lo può permettere, deve ricorrere alle cure private. Chi è contrario parla di offesa etica: trasformare una cosa importante come paternità e maternità in una lotteria. Non solo: così facendo si aumentano le illusioni e le false speranze. Intanto il 30 luglio ci sarà la prima estrazione. Dall'altra parte del mondo, precisamente in India, si ricorre allo stesso sistema, la lotteria, ma con scopi decisamente opposti. Essendo un paese con il problema cronico della crescita della popolazione (si stima che per il 2030 l'India diventerà il paese più popolato del mondo, superando anche la Cina che oggi ha 1.336.920.0000 di abitanti) si è deciso di ricorrere alla lotteria della sterilità.