BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Esteri

GMG/ Madrid, la messa inaugurale delle Giornate Mondiali della Gioventù

Con la Messa di stasera 16 agosto iniziano le Gornate Mondiali della Gioventù. Il 18 arriverà a Madrird il Papa Benedetto XVI. Attesi oltre un milione di giovani da tutto il mondo

Benedetto XVIBenedetto XVI

Le Giornate Mondiali della Gioventù cominciano oggi, 16 agosto. Il consueto appuntamento con i giovani di tutto il mondo, voluto in prima istanza dallo scomparso Papa Giovanni Paolo II che proprio con i giovani aveva un rapporto speciale, ha sede quest'anno nella capitale spagnola: dal 16 al 20 agosto centinaia di migliaia di ragazzi provenienti da tutto il mondo si raduneranno a Madrid. Tema delle giornate di incontri e celebrazioni è "Radicati e fondati in Cristo, saldi nella fede". Oggi 16 agosto è il momento inaugurale: questa sera infatti si terrà la Messa che darà inizio alla manifestazione. Il momento culminante dell'iniziativa sarà ovviamente il 18 agosto, quando arriverà a Madrid Benedetto XVI. Il Papa si fermerà nella capitale spagnola fino al 21 agosto per quella che di fatto è la sua ventunesima visita pontifica all'estero. Al momento le cifre ufficiali parlano di circa mezzo milione di prenotazioni, ma gli organizzatori si dicono sicuri che alla fine Madrid vedrà la presenza di almeno un milione e mezzo di giovani, cifra che da sempre è quella che caratterizza questo evento. I rappresentanti della istituzione Chiesa invece saranno 800 vescovi, seimila seminaristi e 14mila sacerdoti. Come sempre, ci saranno momenti particolarmente significativi di rappresentanza dell'evento in presenza del Papa: cinque ragazzi, uno per ogni continente, consegneranno personalmente a Benedetto dei doni simbolici, mentre dodici (come il numero degli apostoli) saranno quelli che avranno la possibilità di pranzare con il Papa:  due spagnoli, due europei (Francia e Slovacchia), due americani (Usa ed Ecuador), due africani (Congo e Ruanda), due asiatici (Taiwan e Vietnam) e due dell'Oceania (Australia e Nuova Zelanda). E' la terza volta dall'inizio del suo pontificato che Benedetto XVI si reca in Spagna: Giovanni Paolo II ci andò ben cinque volte.