BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

KENYA/ Francesco (Avsi): quelle 300 mila persone che non si riescono a dimenticare

Avsi racconta il Kenya (Foto Ansa) Avsi racconta il Kenya (Foto Ansa)

Ci avviciniamo ad un altro nucleo familiare. Stanno bevendo il té. Ce lo offrono, ringraziamo ma decliniamo. Ci guardano stupidi. Qualcuno mi ha successivamente detto che non si rifiuta mai una tazza di té. Noor è il più piccolo, ha tre anni, ci guarda con i suoi due occhioni neri e ride. Non parla, si nasconde dietro il velo coloratissimo della madre. Proprio lei, Karima, ci dice che viene dal Basso Shabele ed è arrivata in macchina per 200 dollari americani fino al confine con il Kenya. Da Liboi ci ha messo 10 giorni per fare gli 80 km che la separavano da Dadaab. Ha incontrato i banditi che volevano derubarla dei suoi averi. E scoppia in una risata. Le chiediamo perché ride. Ci dice che non aveva piú niente con sé e, dopo essere stata insultata e picchiata l’hanno lasciata andare. Le é andata bene , ci racconta, perché durante il tragitto ha parlato con altre donne che invece hanno ricevuto un benvenuto in Kenya ben diverso... e che non osiamo immaginare.

La figlia piú grande, Fatima, ha vagato per il campo di Ifo e ha visto le ragazze delle scuole primarie nella loro uniforme rosa. Ci chiede se gliene possiamo dare una. Le diciamo che presto le scuole saranno aperte anche ad Ifo Extension e anche loro potranno indossare l’ uniforme. Salutiamo e andiamo via.

 Decidiamo di fermare il nostro giro qui, all’orizzonte vediamo solo tende bianche, un numero impressionante. Noi di AVSI lavoriamo nel settore educativo a Dadaab, dal 2009, su richiesta dell’UNHCR e della Cooperazione Italiana. Costruiamo scuole e facciamo la formazione degli insegnanti, ci impegnamo a dare assistenza psicosociale. Ora con il network AGIRE, siamo impegnati nell’emergenza siccità nel Corno d’Africa. Chiunque può aiutarci. Perché i profughi non sono solo numeri ma persone con delle aspettative e delle esigenze. Persone, come noi. 

Come aiutare:

• 45500 SMS Solidale: 2 euro dai cellulari Tim, Vodafone, Coopvoce o chiamando da reti fisse Telecom Italia e Teletu.

 • Bonifico: Credito Artigiano – IBAN: IT56S0351201614000000002675 - intestato ad AVSI - Causale “AVSI con AGIRE”.

 

(Francesco Calcagno)

 

 

 

 

© Riproduzione Riservata.